Stampa

Besana in Brianza

Besana in Brianza, Chiesa dei Santi Pietro e Paolo

besanabrianza pietropaoloLa chiesa dei Santi Pietro e Paolo, situata in località Brugora, è il più importante complesso architettonico religioso besanese, eretto nel secolo XI dalla famiglia Casati ed ospitava un antico monastero benedettino femminile.
La struttura è a tre navate, di stampo romanico, come si evince esternamente dalla facciata, mentre all'interno l'edificio venne ricostruito in forma barocca. La facciata della chiesa è a capanna, rivestita da blocchi di serizzo alternato a granito, caratterizzata al centro da una grande finestra circolare e chiusa superiormente da un timpano delimitato da sottili mensole. L'entrata alla struttura avviene attraverso il portale d'ingresso incorniciato da elementi in pietra caratterizzati da pietre, che raffigurano i simboli dei quattro evangelisti: a sinistra il volo dell'angelo (San Matteo) e il bue (San Luca), a destra il leone alato (San Marco) e l'aquila (San Giovanni). Sono poi presenti pietre tagliate a cuneo alternate ad altre raffiguranti animali deformi, un manovale, un volto barbuto e motivi ornamentali ad intreccio, forse materiale di reimpiego proveniente da un edificio paleocristiano. Una seconda arcata è sostenuta da due semi colonne e sormontata da capitelli raffiguranti volti barbuti e decorata da un motivo a foglie e colombe. Il portale si presenta in legno a due battenti, ciascuno dei quali suddiviso in sei rettangoli, al centro dei quali si ripete un altorilievo.
Internamente l'unico elemento che rimanda al carattere originario romanico della struttura è dato dalla controfacciata a spina di pesce, costituita da ciottoli alluvionali a vista e da un capitello raffigurante la parte posteriore di un animale alato. Sempre all'interno si possono ammirare un affresco raffigurante un'Ultima cena del XVI secolo. Posteriormente all'altare c'è uno spazio, anticamente riservato alle monache di clausura, ora usato per mostre e incontri, caratterizzato da volte a crociera e affreschi del XVI secolo aventi come tema la Madonna. Sono infatti presenti una Natività, un'Assunzione al cielo e un'Incoronazione.
All'interno del chiostro, in quello che un tempo fu il refettorio, si segnala la presenza di un affresco cinquecentesco attribuito alla Scuola del Bergognone, raffigurante una grande Crocifissione.
Il campanile è a pianta quadrata e si presenta nella sua struttura originaria, anche se risulta qualche alterazione dovuta a interventi nei secoli successivi ed è caratterizzato da monofore sovrastate da bifore e da una serie lineare di archetti ciechi con cornice a dente di sega.

Immagine tratta da www.lombardiabeniculturali.it

  • albiate_giovanni
  • bellusco_maria
  • besanabrianza_pietropaolo
  • brugherio_ambrogio
  • carate_ambrogio
  • carate_battistero
  • carate_chiesa
  • cavenago_mariacampi
  • concorezzo_eugenio
  • monza_carrobiolo
  • monza_duomo
  • sulbiate_ambrogio
  • vimercate_antonio
  • vimercate_ruginello
  • vimercate_stefano