Stampa

Monza

Monza, Basilica di San Giovanni Battista

monza duomo

La Basilica di San Giovanni Battista, Duomo di Monza, ha una lunga storia, che inizia nel VI secolo con la regina Teodolina e termina molti secoli dopo. Inizialmente l'edificio sacro venne costruito con la funzione di cappella del vicino Palazzo reale. Di questa prima fase quasi nulla è sopravvissuto, ad eccezione di pochi materiali edilizi e di resti dell'arredo liturgico. L'edificio originario, prendendo come riferimento alcune fonti scritte, doveva essere a tre navate, ad andamento longitudinale, preceduto da un atrio quadriportico che svolgeva funzioni diverse, tra cui alcune civili. A seguito della scoperta nel 1989 presso la navata nord di tre tombe internamente dipinte, riferibili ad epoca altomedievale, si pensa che l'area originaria occupata dalla chiesa sia stata quella tra l'attuale collocazione ed il chiostro a settentrione.
Alle funzioni di campanile venne adattata una torre, forse sorta con funzioni militari, ancora superstite, inglobata nelle murature tra la sacrestia e la Cappella di Teodolinda.
Tra il XIII e il XIV secolo si colloca il periodo di trasformazione dell'antica basilica nell'attuale Duomo. Una prima fase edilizia si concluse alla metà del XIV secolo, mentre successivamente l'edificio venne ingrandito su progetto di Matteo da Campione e fu costruita la caratteristica facciata a capanna di marmo bicolore bianco e verdastro con motivi orizzontali. Nella seconda metà del Cinquecento viene effettuata una imponente modifica della zona absidale, con la costruzione di un vasto presbiterio, e successivamente venne costruito, su progetto di Pellegrino Tibaldi, il nuovo campanile, posto a sinistra della facciata.

Monza, Chiesa di Santa Maria in Carrobiolo

monza carrobiolo

La chiesa di Santa Maria in Carrobiolo, denominata così dal termine carrobbio, cioè piccola piazza per la sosta dei carriaggi presso le antiche porte cittadine, risale al XIII secolo e faceva riferimento alla comunità degli Umiliati di Sant'Agata.
Nei secoli successivi, in special modo alla fine del XVI secolo, ci furono molte trasformazioni che ne stravolsero l'aspetto.
L'interno mantiene l'impianto medievale a tre navate, con abside finale e due cappelle preso le navate minori.
Rimane oggi, come testimonianza dell'originaria struttura romanica, solo il campanile, rimaneggiato comunque nei secoli, ma che rappresenta oggi una delle poche testimonianze medioevali rimaste intatte a Monza nel corso dei secoli. La struttura è a pianta quadrata e si compone di laterizio alternato a blocchi di pietra. Le quattro specchiature del campanile sono rifinite superiormente da archetti ciechi e presentano nella parte alta monofore e trifore che danno leggerezza all'insieme.

 Immagine tratta da www.lombardiabeniculturali.it

  • albiate_giovanni
  • bellusco_maria
  • besanabrianza_pietropaolo
  • brugherio_ambrogio
  • carate_ambrogio
  • carate_battistero
  • carate_chiesa
  • cavenago_mariacampi
  • concorezzo_eugenio
  • monza_carrobiolo
  • monza_duomo
  • sulbiate_ambrogio
  • vimercate_antonio
  • vimercate_ruginello
  • vimercate_stefano